Giardino

Come pacciamare le tue piante

By Eric Dussotoire , on 28 Marzo 2024 , updated on 4 Luglio 2024 - 4 minutes to read
Comment faire du paillage pour ses plantes
Noter cet article

Cos’è la pacciamatura di una pianta?


Cos'è la pacciamatura di una pianta?

Pacciamatura: Come innaffiare il tuo giardino ? Quando si innaffia manualmente il terreno pacciamato (con un annaffiatoio), vale la stessa regola del terreno non pacciamato. Ciò significa che bisogna infilare un dito nel terreno per distinguere se è ancora bagnato o asciutto.

1 – Erbacce e paglia Copritelo con uno strato di paglia, foglie morte, sfalci, ecc. Il pacciame fatto con l’erba tagliata verde è preferibile al telone perché non nutre il terreno!

Per la messa a dimora vera e propria è necessario prima diserbo completamente il terreno. Dopo questa fase, la pacciamatura deve essere applicata in uno spesso strato di circa 6-8 cm. Per le piante giovani possono bastare 2 o 3 cm. Nel tempo è consigliabile aggiungere qualche centimetro.

Preferisci il pacciame minerale su terreni ricchi di sostanze nutritive. L’ardesia è uno dei pacciami minerali più conosciuti ed efficaci, mentre il pacciame di canapa è molto efficace in estate e per le piante che amano il caldo.

Come fare il pacciame naturale?


Come fare il pacciame naturale?

Come? – Tritare i ritagli verdi e distribuire i trucioli raccolti direttamente in strati spessi da 5 a 10 cm sul fondo delle aiuole, ai piedi delle siepi e nei orto. – Procedere dopo aver diserbo e annaffiato bene. Pacciamare immediatamente dopo la semina autunnale e primaverile.

Hai dei ritagli di erba foglie secche, morte, sfalci d’erba… Stendere il pacciame spesso circa 5 cm, su un terreno privo di radici perenni (convolvolo, erba quack, ecc.) che possano penetrare nello strato di pacciame, anche spesso.

IL alberi da frutta come arbusti ornamentali, siepi, cespugli di rose e piante perenni devono essere pacciamati con BRF o foglie morte. Le piante di erica sono le uniche che accettano il pacciame di conifere a base di pino e abete rosso.

In giardino troverai anche qualcosa da pacciamare: erba tagliata, compost, foglie morte, aghi di pino, sabbia, ghiaia, ma anche tutto quello che rimuovi, ovviamente tranne le piante malate: quando l’orto è pronto, zucchine, pomodori, fagioli o qualcosa del genere. ..
A LIRE  I segreti per una potatura riuscita dei tuoi meli e peri: 5 passaggi essenziali per un raccolto abbondante

Come annaffiare con il pacciame?


Come annaffiare con il pacciame?

Idealmente, viene messo a dimora dopo le prime piantagioni, non appena queste hanno sviluppato le prime radici. In autunno: La pacciamatura posta a fine stagione serve a proteggere il terreno da un raffreddamento troppo repentino.

Il pacciame non è un diserbante naturale, impedisce semplicemente la crescita delle erbacce. Una volta che lo spazio è stato ripulito dalle erbacce, allenta il terreno, aggiungi un po’ di compost in superficie, quindi innaffia. Distribuisci quindi il pacciame attorno alle piante e ai cespugli in uno strato spesso circa 5 cm.

Se la tua risorsa di pacciame è limitata, usala principalmente per verdure affamate di verdure. sensibili all’acqua o alla siccità come zucchine, pomodori, barbabietole, insalate, cetrioli, fagioli, peperoni, meloni… sono tantissime verdure!

IL compost, sia decomposto che in superficie, è un ottimo pacciame che nutre le piante e migliora il terreno. In un giardino raramente è sufficiente il compost decomposto, per questo motivo è interessante integrarlo con rifiuti vegetali.

Qual è il miglior pacciame?


Qual è il miglior pacciame?

Preferisci il pacciame minerale su terreni ricchi di sostanze nutritive. L’ardesia è uno dei pacciami minerali più conosciuti ed efficaci, mentre il pacciame di canapa è molto efficace in estate e per le piante che amano il caldo.

I vantaggi della pacciamatura. Pacciamatura di equiseto nell’orto Se le fibre di cocco o il telone di iuta bloccano efficacemente la crescita delle erbacce, i pacciami organici come corteccia e paglia possono anche fornire materia organica, azoto o potassio.

Pacciamatura: come innaffiare il giardino? Quando si innaffia manualmente il terreno pacciamato (con un annaffiatoio), vale la stessa regola del terreno non pacciamato. Ciò significa che bisogna infilare un dito nel terreno per distinguere se è ancora bagnato o asciutto.

I pacciami permanenti come trucioli di legno, corteccia di pino e ritagli di siepi di alberi e arbusti vengono utilizzati principalmente per piante perenni (alberi, arbusti, aiuole perenni).
A LIRE  Come tagliare correttamente il prato del tuo giardino?

Vous aimerez aussi :

consigli inaspettati per eliminare gli afidi senza usare i fondi di caffè

Scopri modi sorprendenti ed ecologici per dire addio agli afidi nel tuo giardino, senza nemmeno toccare i tuoi preziosi fondi di caffè. Soluzioni innovative ti aspettano per proteggere le tue piante in modo efficace e delicato. Immergiti in questo universo…

Quando annaffiare il giardino durante l’estate? Scopri il momento perfetto!

L’estate è un periodo cruciale per la salute del tuo giardino, dove il caldo e il sole possono mettere a dura prova le tue piante. Sapere quando annaffiare è essenziale per garantire una crescita ottimale ed evitare lo stress idrico.…

Come sfruttare al meglio il taglio dell’erba del tuo giardino: 5 idee pratiche

Immagina di falciare il prato sotto il sole splendente. E se invece di renderlo un semplice rifiuto da buttare via, potessi dargli una seconda vita nel tuo giardino? Scopri 5 idee pratiche per potenziare il taglio del tuo prato e…

Le regole essenziali da seguire quando si raccoglie il mughetto nel bosco

Richiesta di autorizzazione: un imperativo per una raccolta responsabile Prima di addentrarsi nei sentieri boscosi è fondamentale ottenere l’autorizzazione dal proprietario dell’immobile. Se il bosco è privato è necessaria l’autorizzazione scritta del proprietario. Ciò evita malintesi e rispetta la proprietà…

Partagez cet article :

Comments

Leave a comment

Your comment will be revised by the site if needed.