Apicoltura

Proteggere le api dal calabrone asiatico: una missione cruciale per l’apicoltura

By Eric Dussotoire , on 28 Marzo 2024 , updated on 28 Marzo 2024 - 2 minutes to read
frelon asiatique
Noter cet article

L’apicoltura si trova a fronteggiare un formidabile nemico: il calabrone asiatico, conosciuto anche come Vespa velutina o calabrone dalle zampe gialle. Questo predatore di api, che sta invadendo l’Europa, minaccia non solo gli alveari ma anche la biodiversità. È quindi fondamentale capire come proteggere le nostre preziose api da questa minaccia.

Identificazione del calabrone asiatico

Il calabrone asiatico è facilmente riconoscibile grazie alla suaLe sue zampe gialle e il suo colore nero dominante. È più piccolo del calabrone europeo, misura tra 17 e 32 mm. I suoi nidi, spesso situati in alto sugli alberi o in edifici aperti, possono raggiungere fino a 80 centimetri di diametro!

Un formidabile predatore per le api

IL Calabroni asiatici attaccano le api all’ingresso degli alveari o inseguendole direttamente sui fiori. Tagliano il corpo delle raccoglitrici per divorare il torace, che è ricco di proteine. Le colonie di api più piccole sono le più colpite, ma anche gli alveari forti possono essere colpiti quando i calabroni impediscono alle api di uscire e prepararsi per il periodo di svernamento.

Combattere il calabrone asiatico

È possibile utilizzare diversi metodi per controllare il calabrone asiatico. Tra questi, l’intrappolamento è una tecnica comunemente usata. Consiste nell’utilizzo di trappole per calabroni con ingresso a forma di imbuto, orientato verso l’interno del contenitore. I calabroni asiatici vengono poi attratti dall’odore dell’esca posta all’interno.

Un altro metodo è quello di utilizzare scudi o museruole da posizionare davanti all’ingresso dell’alveare. Questi dispositivi formano una barriera che impedisce al calabrone di volteggiare, consentendo al contempo alle api di passare liberamente.

Infine, distruggere un nido di calabroni asiatici è un altro metodo efficace. Consiste nell’iniettare acido solforico o insetticida all’interno dello sciame. Tale operazione deve comunque essere effettuata da una persona esperta e dotata delle necessarie protezioni.

Pproteggere le nostre api è una missione essenziale

La lotta contro il calabrone asiatico è una missione cruciale per l’apicoltura. Adottando le migliori pratiche e rimanendo vigili, possiamo contribuire a proteggere la nostra api preziose di questo formidabile predatore. Non dimentichiamo che le api svolgono un ruolo essenziale nell’impollinazione e quindi nella preservazione della nostra biodiversità.

Partagez cet article :

Comments

Leave a comment

Your comment will be revised by the site if needed.