Apicoltura

Gli apicoltori del Rodano creano e condividono progetti per una nuova trappola per il calabrone asiatico.

By Eric Dussotoire , on 28 Marzo 2024 , updated on 28 Marzo 2024 - 4 minutes to read
Noter cet article

Come ogni anno, in questo periodo dell’anno, le rane asiatiche usciranno dai loro nascondigli, creeranno nuovi nidi e divoreranno i nostri indifesi uccelli domestici o solitari. Con l’aiuto dello Stato, la lotta contro la loro riproduzione potrebbe diventare una causa nazionale, ma non quest’anno. Poiché ormai è difficile sradicarli, gli apicoltori, siano essi dilettanti o professionisti, devono continuare la lotta e nel frattempo difendere le loro api. Molti progetti stanno emergendo in Francia e si stanno sviluppando nuove trappole per cercare di sconfiggere i feroci asiatici. La cooperativa di apicoltori Chaponost funge da vettore per organizzare la lotta anche nel Rodano. Inoltre ha appena creato una trappola selezionabile e ne ha distribuite 256 copie. Scoperta.

Uno sforzo popolare per combattere il calabrone asiatico

Secondo Marc Maisonnet, copresidente dell’Unione deiapicoltura du Rhône, i calabroni asiatici sono presenti nel Rodano solo da quattro anni, dopo essere arrivati ​​sul territorio francese nel 2004. Indignato da questo distruttore di api, il sindacato ha deciso di prendere il toro per le corna e creare una ruota panoramica in stile asiatico. Questo ibrido è dannoso per le api quanto il parassita Varroa o i pesticidi neonicotinoidi. Il ritiro di alcuni insetticidi, come il Gaucho nel 2018, ha contribuito a preservare le api, ma è stato solo temporaneo poiché la flanella asiatica si è evoluta in una sostanza distruttiva. Il sindacato ha quindi deciso di sviluppare una trappola estremamente selettiva per salvare le api.

Piani e foto per costruire la trappola selettiva per i calabroni asiatici dell'Unione degli apicoltori della regione del Rodano e di Lione
Disegni e immagini per la costruzione della trappola selettiva per uccelli asiatici dell’Unione degli apicoltori della Lione e del Rodano. Unione degli apicoltori della regione del Rodano e del Lione, crediti fotografici (apiculture69.fr)

Qual è il furto degli apicoltori del Rodano?

L’ente locale riconosciuto per la protezione della biodiversità, Arthropologia, ha approvato l’invenzione della barriera selettiva. Questa trappola, destinata a catturare solo uccelli asiatici, si presenta sotto forma di due scatole di legno impilate una sopra l’altra. Dovrete posizionare un’esca composta da 1/3 di sciroppo di ribes nero, 1/3 di birra, 1/3 di vino bianco, un po’ di lievito e qualche tappo di miele. Per evitare che le mosche “mangino” il cibo, quest’ultimo è separato dal contenitore superiore tramite una griglia.

La suddetta scatola ha due voci con coni selezionabili che contengono solo il calabrone asiatico. Gli apicoltori consigliano di dipingerlo di un rosso brillante che attirerà il calabrone asiatico e di posizionarlo in pieno sole, sugli alveari stessi o vicino ad essi. Il sito web dell’Unione degli apicoltori della regione Rodano e Lione presenta i piani.

Un calabrone europeo a sinistra e un calabrone asiatico a destra.
Un calabrone europeo a sinistra e un calabrone asiatico a destra. Foto illustrativa non contrattuale. Grazie a Shutterstock

Anche le autorità locali certificano questo suggerimento.

La Metropoli di Lione ha approvato questo progetto e ha deciso di sostenere finanziariamente questa nuova ruota panoramica in stile asiatico. Questa donazione finanziaria ha permesso a 190 professionisti della regione di ricevere queste trappole gratuitamente. Il restante 20% del finanziamento di Metropolis, ovvero l’80%, è coperto dall’associazione. “Viene distribuita una trappola per arnia, ma non è sufficiente, abbiamo calcolato che ne occorrerebbe una per 12 alveari”, spiega Marc Maisonnet. L’idea del sindacato è quella di fornire una trappola in modo che gli apicoltori possano valutarne l’efficacia e trarne spunto per costruirne una loro stessi o acquistarne più copie.

Gli apicoltori ricordano infine che i calabroni asiatici devono essere raccolti a partire da febbraio per le regine e più tardi in estate quando gli alveari sono più delicati. Dato che i calabroni europei sono più grandi di quelli asiatici, su di loro non vale la trappola e quindi non possono entrarvi. Anche se quest’ultimo talvolta attacca le api, non le minaccia. Piuttosto, li aiuta gestendo la tarma della cera, un parassita del melone. Se vedi gli scarafaggi delle pulci, segnalali alla piattaforma Asian Hornets. Per maggiori dettagli sul volo, visitare il sito apiculture69.fr.

Partagez cet article :

Comments

Leave a comment

Your comment will be revised by the site if needed.